La AS Roma ipoteca gli ottavi

Mosca, 7 nov. – (AdnKronos) – La Roma centra il terzo successo di fila in Champions League e mantiene la vetta del gruppo G, sconfiggendo per 2-1 a Mosca il Cska e avvicinando la qualificazione agli ottavi di finale, per la quale basterà solo un punto nelle prossime due partite. Decisive le reti di Manolas e Pellegrini, inutile per i padroni di casa il gol del momentaneo 1-1 di Sigurdsson. Dopo 4 giornate i capitolini guidano il girone con 9 punti, davanti al Real Madrid a quota 6 e al Cska a 4, fanalino di coda il Viktoria Plzen con 1 punto. Alle 21 i campioni d’Europa in carica giocano in Repubblica Ceca.

La squadra di Di Francesco si porta subito in vantaggio dopo 4 minuti. Sull’angolo battuto dalla sinistra da Pellegrini, Afinkeev esce a vuoto e Manolas va a segno di testa. Poco dopo paura per Fernandes che, nel tentativo di togliere il pallone in scivolata a Kolarov subisce un’involontaria ginocchiata alla nuca da parte del terzino giallorosso. Il brasiliano esce in barella, visibilmente intontito e lo sostituisce Schennikov. Al 18′ ci prova Vlasic con un potente destro da fuori area che termina a lato. Al 26′ su angolo dalla destra svetta Bijol di testa ma Olsen fa buona guardia.

Intorno alla mezz’ora giallorossi pericolosi in due occasioni, prima con Florenzi che, davanti al portiere, inciampa sul pallone e lo calcia alla fine debolmente tra le braccia di Akinfeev e poi con Kolarov che prova il sinistro su punizione da quasi 30 metri: il portiere russo respinge il pallone lateralmente, arriva in corsa Dzeko che di sinistro da posizione defilata manda alto. Prima della fine del tempo i padroni di casa vanno vicini al pari. Oblyakov supera Manolas in area e, a tu per tu col portiere calcia di sinistro, Olsen con i piedi respinge sulla testa di Schennikov che spreca da ottima posizione mandando alto.

In avvio di ripresa, al 6′, arriva il pareggio del Cska con Sigurdsson che, servito in area da Akhmetov, salta Santon e con un preciso destro a giro rasoterra batte Olsen. Cinque minuti più tardi però i russi restano in dieci per l’espulsione di Magnusson per doppia ammonizione e al 14′ Pellegrini riporta in vantaggio i giallorossi. Kolarov dalla trequarti sinistra crossa al limite per Cristante che controlla e prova il destro: il tiro, strozzato, diventa un involontario assist per il 22enne romano che infila Akinfeev in uscita con un preciso sinistro rasoterra in diagonale.

Poco prima della mezz’ora Roma vicina al tris. Su punizione dalla trequarti destra di Pellegrini, svetta Fazio, il cui colpo di testa sfiora il palo alla sinistra di Akinfeev. Nel finale è Zaniolo ad andare vicino al terzo gol, il 19enne centrocampista va via a due uomini entra in area ma perde il passo e finisce per calciare fuori con il sinistro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Dicono di noi

Tutti gli aggiornamenti sul nostro territorio e molto altro…


Contattaci

Seguici su facebook

Via Oberdan 119A – Marsala 91025

0923 19 86 890