Calcio: Rizzoli, 7 errori su utilizzo Var da inizio campionato

19 novembre 20181min480

Milano, 19 nov. (AdnKronos) – Nelle prime dodici giornate di Campionato di Serie A, sono stati commessi solo 7 errori legati all’utilizzo del Var, uno in meno dello stesso periodo dello scorso anno. Così il designatore arbitrale Nicola Rizzoli, in occasione dell’incontro che si è svolto oggi a Milano in Lega Calcio tra vertici arbitrali e allenatori di Serie A proprio per un confronto sulla tecnologia. La premessa è che il Var “non deve e non può azzerare gli errori, non è il suo obiettivo, dal momento che la perfezione non è possibile, soprattutto quando si parla di situazioni grigie dove l’interpretazione può fare la differenza”, sicuramente il suo scopo, ha evidenziato Rizzoli, “non è riarbitrare la partita, il suo scopo è solo verificare se la decisione sia stata corretta o meno”. Insomma, il suo “spirito è cercare gli errori grossi, verificare solo quando c’è un grave errore”.

In questa prima parte di campionato, dunque, il Var è stato utilizzato 32 volte, due in più rispetto a un anno fa, ovvero una ogni 3,75 partite rispetto a 1 ogni 3,29, “dunque in modo simile allo scorso anno”. Il silent check è stato effettuato 657 volte rispetto alle 601 dello scorso anno. In 21 OFR (verifca dell’arbitro davanti al monitor), 13 decisioni sono state corrette e otto sono state confermate; 11 sono state le no OFR (situazioni fattuali non interpretabili – fuorigioco). In totale dunque 24 le correzioni delle decisioni. Gli errori certificati in 120 partite sono stai sette, uno meno dello scorso anno: in cinque casi perché non si è verificato al monitor l’episodio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Mariella Ballatore