Trapani . Guardia Costiera sequestra 250 kg. di prodotto ittico privo di tracciabilità

14 marzo 20191min780
Il prodotto ittico è stato avviato alla distruzione

Nella notte di lunedì, presso la piazza Scalo d’Alaggio del porto di Trapani, personale militare della locale Guardia Costiera ha sottoposto a controllo un furgone isotermico adibito al trasporto di prodotti ittici, presumibilmente destinati ad essere acquistati dagli ambulanti abusivi, che stazionano nei pressi del mercato ittico al dettaglio.

Dal controllo è emerso che la maggior parte del prodotto ittico trasportato era privo di tracciabilità. Pertanto, i militari hanno proceduto a sequestrare circa 250 kg. di prodotto ittico, nonché hanno proceduto ad elevare una sanzione pecuniaria pari a 1.500 euro, a seguito della contestazione dell’inosservanza degli obblighi comunitari e nazionali in materia di etichettatura e tracciabilità di tutte le partite di prodotti della pesca, in ogni fase della produzione, della trasformazione e della distribuzione, dalla cattura o raccolta alla vendita al dettaglio.

Il prodotto ittico, dopo essere stato sottoposto a visita da parte di personale sanitario del Dipartimento di Prevenzione Veterinaria dell’A.S.P. di Trapani, è stato giudicato non idoneo al consumo umano e avviato alla distruzione, poiché di dubbia provenienza.

L’attività di controllo sulla pesca, sul commercio e sulla somministrazione dei prodotti di essa, ai sensi  della c.d. “Legge sulla Pesca”, rientra nelle più ampie competenze del Corpo delle Capitanerie di porto in materia di tutela della filiera ittica, tra i cui obiettivi vi è senza dubbio la tutela del consumatore finale nonché degli imprenditori del settore, che operano rispettando la normativa di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Mariella Ballatore