Cronaca


latr321 gennaio 20191min70

Roma, 21 gen. (AdnKronos) – Una ragazza di 23 anni e un ragazzo di 30 anni sono morti la notte scorsa in un incidente stradale sulla via del Mare, all’altezza del km 24, a Roma. Un’altra ragazza è invece rimasta ferita ed è stata soccorsa in codice giallo. Secondo una prima ricostruzione, i ragazzi viaggiavano in quattro su una Nissan Micra quando per cause da accertare sono usciti fuori strada.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale del Gruppo Tintoretto. La 23enne è morta sul colpo mentre il ragazzo di 30 anni è deceduto dopo essere stato trasportato al Grassi di Ostia. L’incidente è avvenuto alle 00.45.



latr321 gennaio 20191min70

Roma, 21 gen. (AdnKronos) – E’ iniziato alle ore 8.45 lo sciopero nazionale di 4 ore che proseguirà fino alle 12.45. A Milano, rende noto l’Atm, “la circolazione sulla linea M1 prosegue regolare sull’intera tratta. Sulla linea M2 la circolazione è garantita tra Cascina Gobba e Abbiategrasso mentre è sospesa nelle tratte Assago-Famagosta e Cascina Gobba-Gessate/Cologno”. La linea M3 “effettua servizio tra Maciachini e Porta Romana. Circolazione sospesa tra Maciachini e Comasina e tra San Donato e Porta Romana. La circolazione della linea M5 viene gradualmente sospesa”. In superficie, invece, “possibili riduzioni del servizio dovute al traffico intenso”.

Le sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Faisa-Cisal e Fast Confsal hanno proclamato lo sciopero contro “le proposte europee di nuove norme sui tempi di guida e di riposo per il personale dei servizi di trasporto passeggeri a lunga percorrenza”. Le articolazioni territoriali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Faisa-Cisal e Fast Confsal, in adesione allo sciopero, hanno indicato le modalità che variano da città a città.

A Como, lo sciopero del personale della funicolare di Como – Brunate è prevista dalle 8,45 alle 12,45. A Firenze, la protesta è articolata in due fasce orarie: per le aziende del Tpl su gomma dalle 17 alle 21; per Gest e quindi la tramvia dalle 13 alle 17. A Bologna, il trasporto pubblico si ferma dalle 10.30 alle 14.30, mentre a Venezia dalle 10 alle 13. A Napoli e a Palermo lo sciopero inizierà alle 9 e terminerà alle 13.



latr321 gennaio 20191min70

Milano, 21 gen. (AdnKronos) – La Polizia stradale ha arrestato un giovane per fuga ed omissione di soccorso. Il ragazzo è accusato di essere responsabile del sinistro stradale avvenuto lo scorso 13 gennaio lungo la strada provinciale Milano Meda nel Comune di Cesano Maderno, all’altezza dello svincolo di Binzago, in Brianza, a causa del quale è deceduto Eugenio Fumagalli, tassista fuori servizio di 47 anni, fermatosi per prestare soccorso a una coppia di fidanzati rimasti incastrati tra le lamiere dell’auto dopo essere stati travolti da un’altra macchina. Ulteriori dettagli saranno forniti in conferenza stampa, oggi alle ore 11, nella sala cronisti della questura di Milano.



latr321 gennaio 20191min70

“Ad Agrigento, quest’anno già da gennaio, è iniziata la pesca vietata del novellame”. E’ la denuncia dell’associazione ‘Mareamico’ di Agrigento. “Questa idiota tecnica di pesca si pratica a pochi metri dalla riva, dove il novellame cerca riparo, con la sciabica che è una rete da pesca a strascico con assetto verticale ed azionata manualmente – dice l’associazione -Ogni chilo di novellame pescato sottrae al mare circa 2 quintali di pesce adulto. Purtroppo l’ignoranza è dura da modificare: i pescatori non capiscono che questa attività sottrae il pesce adulto al mare ed alla fine danneggia soprattutto loro”.

E concludono: “Per fortuna sul posto è intervenuta la Guardia Costiera che ha bloccando i trasgressori, sequestrando le reti e comminando grossi verbali”.



latr320 gennaio 20191min190

Roma, 20 gen. (AdnKronos) – Ha confessato di aver ucciso la moglie del suo ex amante la donna fermata per l’omicidio di Stefania Crotti, dopo che il marito ne aveva denunciato la scomparsa. Confermata dunque la pista passionale. Dopo cinque ore di interrogatorio Chiara Alessandri ha fatto parziali ammissioni anche se i Carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo che indagano sulla vicenda stanno facendo ulteriori accertamenti.

La donna, per andare a incontrare la vittima, si sarebbe fatta dare un passaggio da un uomo che ha a sua volta fornito una versione ritenuta attendibile. Al momento quindi non risultano altri indagati per questa vicenda anche se si cerca di capire se qualcuno possa avere aiutato Alessandri nelle varie fasi dell’omicidio della 42enne, uccisa e data alle fiamme.

Pur ammettendo davanti ai carabinieri di aver ucciso la ‘rivale’, ha negato di averne dato il corpo alle fiamme, anche se l’accusa nei suoi confronti è di omicidio e di distruzione di cadavere. La donna sostanzialmente avrebbe spiegato agli inquirenti che con Stefania avrebbe voluto “solo un chiarimento”, viste le chiacchiere in paese su quella relazione tra lei e il marito, finita quando Stefano Del Bello aveva deciso di tornare con la moglie, ma che poi la discussione è degenerata in lite e quindi nell’omicidio. Una ricostruzione che però non sembra aver convinto gli inquirenti, secondo cui alcuni elementi di indagine tenderebbero a far ritenere il delitto premeditato e pianificato in precedenza. Ancora tutta da chiarire anche la dinamica dell’omicidio e se effettivamente la vittima sia stata uccisa a martellate (il martello è stato trovato sotto il cadavere carbonizzato): sarà l’autopsia a fare chiarezza su questo punto.