latr323 Settembre 20193min2

Genova, 22 set. – (AdnKronos) – Kauris II è il vincitore dell’edizione 2019 della Millevele di Genova organizzata dallo Yacht Club Italiano. Nicolò Carpaneda, che ha fatto le veci dell’armatore Giovanni Arvedi, è stato premiato dal presidente Yci, Nicolò Reggio, alla presenza del presidente Ucina Saverio Cecchi, nelle vesti di padrone di casa, del sindaco di Genova Marco Bucci e dell’assessore regionale Ilaria Cavo.

In barca con Carpaneda il pluricampione olimpico brasiliano Torben Grael, che ha sicuramente contribuito alla vittoria di una Millevele che ha regalato condizioni eccezionali di vento sui 15-18 nodi e mare piatto. Al secondo posto Remax One di Dario Castiglia e al terzo Indomabile Pensiero dello Yacht Club Italiano. Visto il successo della Millevele, con quasi 200 imbarcazioni sulla linea di partenza, organizzata nella settimana del Salone Nautico, anche il prossimo anno lo Yci riproporrà l’evento nello stesso periodo.

Soddisfazione è stata espressa da Marco Bucci, sindaco di Genova: “Ieri -afferma- è stata una grande giornata per Genova, 187 barche hanno partecipato alla regata, andiamo avanti per riuscire a convincere sempre più gente in modo che il prossimo anno sia ancora meglio di questo. Vedere le barche sfilare per corso Italia avrà sicuramente fatto sì che qualcuno si sia appassionato a questo sport, vederle è stato sicuramente un grande lancio per la città”.

Un ringraziamento ai partecipanti arriva da Nicolò Reggio, Presidente Yacht Club Italiano: “Un ringraziamento a voi che avete voluto prendere parte a questo evento della città di Genova, evento che -sottolinea- portiamo avanti da tempo e che abbiamo deciso di mettere sotto il cappello del Salone Nautico. E’ un’occasione unica e siamo contenti che siate riusciti a prendere parte a questa bellissima regata. Ringrazio tutto il team dello YCI, lo sforzo è tanto ma lo facciamo con grande piacere.”

Ilaria Cavo, Assessore alla Comunicazione, alla Formazione e alle Politiche giovanili e Culturali Regione Liguria non nasconde “l’emozione” di aver fatto parte dell’equipaggio del Kauris. “Il fatto che la Millevele sia dentro il Salone -sottolinea- è un rafforzamento di tutti, sia della Millevele che del Salone, il grande pregio del Salone Nautico è che è costituito da tutta una serie di eventi che lo fanno diventare qualcosa di più, quest’anno c’è anche la cultura all’interno del Salone grazie a tutte le bellissime sculture che ci sono da vedere, c’è lo sport e abbinare questi fattori credo che sia assolutamente importante. E poi c’è Genova, con questa regata ha vinto la città e Genova è andata a gonfie vele. Il senso di questo grande evento è questo”.

All’interno del Salone sono poi state premiate le scuole di vela. La Federazione Italia Vela ha selezionato le migliori scuole vela Fiv italiane per iscrizioni, tesseramenti, partecipazioni ai meeting e qualità. Il presidente Francesco Ettorre con il consigliere nazionale Ignazio Florio Pipitone hanno premiato i migliori dieci che sono: Varazze Club Nautico, Yacht Club Santo Stefano, Circolo Velico Ventotene, Plan Sail Bracciano, LNI Anzio, Club Nautico Capodimonte, LNI Ostia, Circolo remiero-velico Terracina, Yacht Club Italiano e, primo classificato, la Compagnia della Vela Venezia.

Tanti i progetti di ogni circolo, per includere i velisti diversamente abili, per avvicinare i bambini delle scuole e gli adulti, per avviare all’agonismo passando per il divertimento, e insegnando la sostenibilità.

Infine il Presidente di Ucina Confindustria Nautica Saverio Cecchi ha ricevuto un riconoscimento da parte di Fitt, azienda che produce sistemi completi in materiale termoplastico per il passaggio di fluidi, in occasione dei festeggiamenti per i 50 anni di attività dell’azienda. La targa è stata consegnata dal Ceo Alessandro Mezzalira: “Festeggiamo qui insieme a voi, al Salone Nautico -ha detto- i nostri primi 50 anni all’insegna dei valori che accomunano e che guidano tutti i giorni il nostro modo di fare impresa e il vostro modo di rappresentare le aziende operanti nel mercato”.

latr319 Settembre 20192min5

Roma, 19 set. – (AdnKronos) – La Roma parte con il piede giusto nel girone J di Europa League sconfiggendo all’Olimpico per 4-0 l’Istanbul Basaksehir. I giallorossi giocano un primo tempo opaco e trovano il vantaggio grazie a un fortunoso autogol; meglio nella ripresa dove creano molte occasioni e trovano altri tre gol con Dzeko, Zaniolo, decisamente il migliore in campo e Kluivert. Nella classifica del gruppo la squadra di Fonseca guida con 3 punti insieme agli austriaci del Wolfsberg vincitori in trasferta, sempre per 4-0 sul Borussia Moenchengladbach.

Partenza veloce dei capitolini e dopo 2 minuti Zaniolo si libera al tiro di sinistro dal limite dell’area, la conclusione è respinta con i piedi da Gunok. Poco dopo Kluivert serve in area sulla sinistra Pastore che tenta la girata in diagonale e Gunok ancora a fare buona guardia. Con il passare dei minuti cala la spinta dei ragazzi di Fonseca e i turchi riescono a difendersi senza correre rischi. Dopo la mezz’ora si fa vedere Pastore con un sinistro in diagonale da fuori area respinto dal portiere ospite. Al 42′ arriva in maniera fortunosa il vantaggio dei padroni di casa: Dzeko lancia sulla destra Spinazzola che crossa addosso al corpo di Junior Caiçara che, goffamente, devia la palla in rete.

In avvio di ripresa bel lancio di Pastore in area per Dzeko che di sinistro calcia in diagonale addosso a Gunok in uscita che salva la sua porta. Al 10′ gol annullato a Dzeko per fuorigioco: Kolarov centra basso per Zaniolo che in spaccata a porta vuota calcia in diagonale irrompe il centravanti bosniaco che sulla linea di porta insacca di testa ma in posizione irregolare. Il raddoppio arriva tre minuti dopo: lancio di Cristante sulla destra per Zaniolo che arriva al limite dell’area salta con un dribbling a rientrare Topal e, sull’uscita di Gunok, serve Dzeko che può andare in gol a porta vuota, firmano il 90° gol con la maglia giallorossa. I padroni di casa continuano ad attaccare e calano il tris con Zaniolo: cross dalla sinistra di Kolarov per Kluivert che serve in area Dzeko, il bosniaco controlla spalle alla porta e smista sulla destra a Zaniolo che con un preciso interno sinistro piega le mani a Gonuk e insacca sul palo opposto. In pieno recupero arriva il quarto gol con Kluivert. Lancio in verticale di Zaniolo per l’olandese che, in area sulla destra, controlla, si sposta il pallone sul sinistro e calcia rasoterra a fil di palo superando ancora Gunok.

latr318 Settembre 20191min2

Milano, 18 set. (AdnKronos) – “Dall’incontro a Palazzo Marino emerge solo che Milan e Inter insistono con la demolizione del Meazza e la costruzione di un nuovo Stadio. Nessun dettaglio in più, dimostrando scarsissima trasparenza”. Lo afferma Simone Sollazzo, consigliere comunale M5S a Milano e membro della commissione consiliare sport, dopo l’incontro a Palazzo Marino con Milan e Inter. “Mi aspetto che i club in commissione siano decisamente più trasparenti di oggi e che il sindaco Sala si batta per preservare un gioiello come San Siro, la Scala del Calcio e tesoro dei milanesi”.

latr318 Settembre 20191min2

Milano, 18 set. (Adnkronos) – “Ristrutturare lo stadio San Siro, secondo i dati presentati dalle società di Inter e Milan, significherebbe sospendere l’attività calcistica per almeno quattro anni”. Lo dice Filippo Barberis, capogruppo del consiglio comunale del Comune di Milano.

“San Siro ristrutturato -continua- sarebbe diverso e i posti sarebbero minori rispetto al nuovo stadio. Noi abbiamo chiesto alle due società se questa presentata oggi fosse l’unica proposta di ristrutturazione possibile oppure no. Vogliamo avere risposte e garanzie da entrambe le società sul fatto che una nuova struttura avrebbe comunque almeno 20mila posti in meno e sulla tenuta delle tariffe. La necessità per noi -conclude- è quella di riqualificare l’area”.

latr318 Settembre 20191min2

Milano, 18 set. (Adnkronos) – “La prossima settimana faremo vedere rendering dello stadio San Siro alla cittadinanza”. A dirlo è il presidente del Consiglio comunale di Milano Lamberto Bertolé a termine dell’incontro con i gruppi consiliari e le società di Inter e Milano a Palazzo Marino a Milano per discutere sulla questione dello stadio San Siro.

“E’ stato un incontro -spiega Bertolé- dove le società hanno rappresentato le loro ragioni sul progetto dello Stadio e al tempo stesso lo hanno fatto i gruppi. Tra circa una settimana convocheremo le commissioni all’urbanistica, allo sport e al demanio dove verrà presentato il progetto del nuovo stadio e appena si concluderà questo percorso di approfondimento andremo al consiglio comunale. Abbiamo finalmente messo intorno a un tavolo la politica e le società. E’ la fase di avvio di un percorso”.


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Giampino Pamela Rita