latr319 Maggio 20192min12

Le Mans, 19 mag. – (AdnKronos) – Terza vittoria stagionale per il leader iridato Marc Marquez che trionfa di prepotenza nel Gp di Francia nella classe MotoGp. Sul circuito di Le Mans lo spagnolo della Honda si impone in solitaria davanti alle Ducati ufficiali del forlivese Andrea Dovizioso e del ternano Danilo Petrucci. Quarto posto per l’australiano Jack Miller, che in sella alla Ducati del team Pramac, si lascia alle spalle Valentino Rossi, con la migliore delle Yamaha, lo spagnolo della Ktm Pol Espargaro e Franco Morbidelli con la Yamaha Petronas. Per Marquez regala alla Honda la vittoria numero 300 in MotoGp dopo una gara quasi sempre sotto controllo. Alla partenza il 26enne catalano, scattato dalla pole position, tiene la testa della corsa davanti a un gruppone molto compatto. Petrucci tenta un attacco ma resta dietro al numero 93 fino a quando commette un errore e spiana la strada ai sorpassi di Rossi e Dovizioso. Il ternano recupera poi il ‘dottore’, ma il capolavoro lo fa poco dopo Miller che si mette davanti al campione iridato in carica, salvo poi riconsegnare a Marquez il comando della corsa poco dopo, una leadership che non perderà più fino alla bandiera a scacchi. Nelle posizioni di rincalzo un contatto costa caro a Maverick Vinales e Francesco Bagnaia, che vanno a terra e devono ritirarsi. Poco dopo problemi anche per Iannone, costretto a portare la sua Suzuki ai box. Marquez allunga su Miller a 17 passaggi dal termine e stampa anche il giro veloce in 1’32″3, un segnale chiaro di supremazia. L’australiano cede poi il passo anche alle due moto ufficiali di Borgo Panigale. Si deve invece accontentare della quinta piazza Rossi, dopo una gara incollato agli scarichi delle Ducati senza riuscire però a tentare l’attacco al podio. Nella classifica del mondiale guida Marquez con 95 punti, otto in più di Dovizioso.

latr319 Maggio 20192min7

Le Mans, 19 mag. – (AdnKronos) – Terza vittoria stagionale per il leader iridato Marc Marquez che trionfa di prepotenza nel Gp di Francia nella classe MotoGp. Sul circuito di Le Mans lo spagnolo della Honda si impone in solitaria davanti alle Ducati ufficiali del forlivese Andrea Dovizioso e del ternano Danilo Petrucci. Quarto posto per l’australiano Jack Miller, che in sella alla Ducati del team Pramac, si lascia alle spalle Valentino Rossi, con la migliore delle Yamaha, lo spagnolo della Ktm Pol Espargaro e Franco Morbidelli con la Yamaha Petronas. Per Marquez regala alla Honda la vittoria numero 300 in MotoGp dopo una gara quasi sempre sotto controllo. Alla partenza il 26enne catalano, scattato dalla pole position, tiene la testa della corsa davanti a un gruppone molto compatto. Petrucci tenta un attacco ma resta dietro al numero 93 fino a quando commette un errore e spiana la strada ai sorpassi di Rossi e Dovizioso. Il ternano recupera poi il ‘dottore’, ma il capolavoro lo fa poco dopo Miller che si mette davanti al campione iridato in carica, salvo poi riconsegnare a Marquez il comando della corsa poco dopo, una leadership che non perderà più fino alla bandiera a scacchi. Nelle posizioni di rincalzo un contatto costa caro a Maverick Vinales e Francesco Bagnaia, che vanno a terra e devono ritirarsi. Poco dopo problemi anche per Iannone, costretto a portare la sua Suzuki ai box. Marquez allunga su Miller a 17 passaggi dal termine e stampa anche il giro veloce in 1’32″3, un segnale chiaro di supremazia. L’australiano cede poi il passo anche alle due moto ufficiali di Borgo Panigale. Si deve invece accontentare della quinta piazza Rossi, dopo una gara incollato agli scarichi delle Ducati senza riuscire però a tentare l’attacco al podio. Nella classifica del mondiale guida Marquez con 95 punti, otto in più di Dovizioso.

latr319 Maggio 20192min11

Le Mans, 19 mag. – (AdnKronos) – Terza vittoria stagionale per il leader iridato Marc Marquez che trionfa di prepotenza nel Gp di Francia nella classe MotoGp. Sul circuito di Le Mans lo spagnolo della Honda si impone in solitaria davanti alle Ducati ufficiali del forlivese Andrea Dovizioso e del ternano Danilo Petrucci. Quarto posto per l’australiano Jack Miller, che in sella alla Ducati del team Pramac, si lascia alle spalle Valentino Rossi, con la migliore delle Yamaha, lo spagnolo della Ktm Pol Espargaro e Franco Morbidelli con la Yamaha Petronas. Per Marquez regala alla Honda la vittoria numero 300 in MotoGp dopo una gara quasi sempre sotto controllo. Alla partenza il 26enne catalano, scattato dalla pole position, tiene la testa della corsa davanti a un gruppone molto compatto. Petrucci tenta un attacco ma resta dietro al numero 93 fino a quando commette un errore e spiana la strada ai sorpassi di Rossi e Dovizioso. Il ternano recupera poi il ‘dottore’, ma il capolavoro lo fa poco dopo Miller che si mette davanti al campione iridato in carica, salvo poi riconsegnare a Marquez il comando della corsa poco dopo, una leadership che non perderà più fino alla bandiera a scacchi. Nelle posizioni di rincalzo un contatto costa caro a Maverick Vinales e Francesco Bagnaia, che vanno a terra e devono ritirarsi. Poco dopo problemi anche per Iannone, costretto a portare la sua Suzuki ai box. Marquez allunga su Miller a 17 passaggi dal termine e stampa anche il giro veloce in 1’32″3, un segnale chiaro di supremazia. L’australiano cede poi il passo anche alle due moto ufficiali di Borgo Panigale. Si deve invece accontentare della quinta piazza Rossi, dopo una gara incollato agli scarichi delle Ducati senza riuscire però a tentare l’attacco al podio. Nella classifica del mondiale guida Marquez con 95 punti, otto in più di Dovizioso.

latr318 Maggio 20191min5

Pesaro, 18 mag. (AdnKronos) – Caleb Ewan, Lotto Soudal, vince in volata l’ottava tappa del Giro d’Italia, la Tortoreto Lido-Pesaro di 235 chilometri, davanti all’italiano Elia Viviani della Deceuninck-Quick-Step e Pascal Ackermann della Bora-Hansgrohe. La maglia rosa resta ancora sulle spalle di Valerio Conti, UAE Team Emirates. Domani la crono da Riccione a San Marino di 34,7 chilometri.

“La determinazione e l’aiuto del team sono stati fondamentali per questo successo. – sono queste le parole di Ewan – Abbiamo cercato una tappa per sette giorni e finalmente è arrivata questa vittoria. Sono veramente felice. Volevo essere davanti a tutti all’ultima curva, ma il traguardo era ancora lontano, allora ho aspettato un attimo a ruota di Ackermann. Sentivo di star bene e sono riuscito a superarlo”.

“E’ stato un finale non facile con il tratto in discesa ma ho una grande squadra e oggi mi hanno protetto alla perfezione. – ha dichiarato Conti – Penso che terrò la maglia rosa anche domani dopo la cronometro”.

latr318 Maggio 20191min7

Roma, 18 mag. – (AdnKronos) – Rafael Nadal è il primo finalista degli Internazionali Bnl d’Italia (terra, montepremi 5.207.405 euro). Lo spagnolo, numero 2 del mondo e del seeding, batte il greco Stefanos Tsitsipas, numero 7 del ranking Atp e 8 del tabellone, con il punteggio di 6-3, 6-4 in un’ora e 42 minuti. Domani Nadal cercherà il nono trionfo al Foro Italico, affrontando il vincente del match tra il serbo Novak Djokovic, numero 1 del mondo e prima testa di serie e l’argentino Diego Schwartzman, numero 24 Atp.


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Mariella Ballatore