IMG-20190317-WA0000-1280x720.jpg
redazione17 marzo 20195min112

La Sigel Marsala vince meritatamente, nella 2^giornata del girone discendente di Pool Salvezza.  La Sigel Marsala era chiamata a giocarsi il tutto per tutto in casa contro Pinerolo. Le azzurre di casa nel primo dei due impegni previsti da calendario rispondono bene e migliorano il risultato conseguito all’andata in Piemonte, quando al Palazzetto dello Sport di Pinerolo ebbero ragione al tie-break.

Le due formazioni  al  PalaBellina hanno dato vita a quattro set con scambi intensi e prolungati. Vince la Sigel meritatamente; migliore in tutto la squadra di Aiuto, con gioco lineare e ben distribuito, è stata sospinta dagli score di capitan Angeloni (davvero prolifica per la causa lilybetana dall’alto dei 24 punti messi a segno) e dalle prodezze difensive di Ameri (91% in ricezione di cui il 45%  positiva). Determinante il contributo realizzativo dei due centri nelle fila locali, Gabrieli e Cosi , finite in doppia cifra a fine incontro, avendo registrato rispettivamente il 64% e il 62% in attacco. Marsala infila così la “cinquina” nel lotto Salvezza (tredici punti sui diciotto a disposizione). Visto il k.o. di Roma, riconquistato il terzultimo posto in solitaria con la squadra che viaggia a un tiro di schioppo dalla quartultima piazza occupata da Cutrofiano (sconfitto a Baronissi) che dista tre punti. Tutto ciò a due domeniche dal termine.

Starting-six:

Pinerolo in campo con le seguenti diagonali: Vingaretti/Kajalina; Serena/Grigolo; Bertone/Caserta. Il libero è Fiori.  Il Marsala propone il sestetto ormai consolidato da quasi due mesi a questa parte: Avenia e Taborelli a comporre la diagonale palleggiatore/opposto; capitan Angeloni e Schwan in banda; al centro Gabrieli e Cosi. Libero Alessia Ameri.

La gara inizia con Gabrieli che esegue un primo tempo vincente. Poi è Grigolo da p.4 a mettere giù con un pallonetto l’azione del pareggio. Sul 5-7 muro vincente di Angeloni. L’atleta di Massa compirà altri due punti consecutivi per il 7-7. Sulla situazione di 9-10 punto in pipe di Angeloni. Quello del 11-10 è di Cosi. Va al servizio Elena Gabrieli e ci rimarrà per due volte consecutive. Due infatti gli ace del centro classe 1992. Marsala vola sul 13-10. Timeout Pinerolo. Ripetuto poi sul 18-13 per il secondo e ultimo discrezionale a disposizione di coach Moglio. Sulla situazione di 21-17 esce Gabrieli per fare posto a Vaccaro esclusivamente per portarsi al servizio. Scambio poi messo giù da Serena. Kajalina mette a terra un pallone per il 21-19. Gli ultimi quattro punti delle sigelline portano le firme di Avenia con una soluzione di seconda, Schwan e Cosi con un timbro a muro per il 25-21 finale.

Si comincia alla stessa stregua di come era partito il primo set con il punto di Gabrieli. Poi nella fase iniziale si verifica il primo strappo del 7-5. Una avvisaglia che costringe coach Moglio ad avvalersi del timeout. Un punto di Pinerolo e poi tripla firma di capitan Angeloni sul temporaneo 10-6. Rosicchia qualche punto qua e là Pinerolo e si porta sul 10-9 (punto di Grigolo). L’11-10 è di Angeloni. Poi la fast che consente a Marsala di portarsi sul 14-12 è di Francesca Cosi. Il centro ferrarese replica con il punto del 17-13. Sul 17-16 e sul 18-19 (ace di Grigolo) i timeout della Sigel. Il 19-20 e il 20-20 sono due muri vincenti della Sigel (ultimo di questi di Cosi). Sul 21-20 timeout Pinerolo. Il 22-21 lo marca Schwan. Poi il recupero e il vantaggio di Pinerolo con il filotto di tre punti. Sul 22-23 si consuma il doppio cambio Luzzi e Turlà per Avenia e Taborelli. Punto di Taborelli dopo salvataggio del libero Fiori. Finisce 23-25 e conto dei set in pari.

I primi due punti della Sigel vedono protagonista la statunitense Schwan: 2-1. Equilibrio nella fase iniziale: 4-4 (punto di Cosi in fast). Il 5-5 è un attacco da seconda linea di Veronica Taborelli. Il 6-5 è un punto di seconda di Giorgia Avenia. Il 7-5 ace di Francesca Cosi. Sulla situazione di 8-5 Pinerolo chiama il primo timeout della frazione. Al ritorno in campo è Veronica Angeloni, sempre con Cosi a servire, a compiere il 9-5. Dopo un punto di Grigolo su parallela, sono Schwan e Gabrieli su un primo tempo ben eseguito a portare la Sigel sull’11-9. Il punto dell’11-11 per Eurospin è su ace di Vingaretti. Il 12-12 è di Caserta. Mentre il 14-12 e il 14-13 sono di Angeloni e Cosi (muro). Il 15-13 è un punto a muro di Avenia che va a vincere il duello aereo con la gigante Kajalina che replicherà sul 17-13 con un attacco di seconda. Il precedente punto del 16-13 è stato siglato da Schwan direttamente dalla linea dei nove metri. Il 19-14 per la Sigel è un punto a muro di Angeloni e time out delle piemontesi. Al rientro in campo ancora capitan Angeloni per il 20-14. Gabrieli invece firma il 21-14. Un punto di Angeloni e un attacco errato di Pinerolo consegnano a Marsala nove punti di vantaggio da gestire: 23-14. Pinerolo accorcia di due punti, poi sono Angeloni e un errore al servizio delle torinesi a consegnare il definitivo 25-17 con il quale si chiude il singolo atto.

Si riparte. Il 2-1 è un timbro del centro Gabrieli. Prende il largo sul 3-6 la compagine di fuori regione. Realizzativa in questa fase è la banda Grigolo. Il punto del 6-7 è di Gabrieli su muro che finanche è la finalizzatrice del punto in fast del pareggio di Marsala sull’8-8. Un errore dal servizio piemontese e un punto dalla seconda linea di Angeloni ed è 10-9. Ai più è in campo la parallela di Schwan non per il primo arbitro Verrascina di Roma: 10-10. L’11-11 (con un fine pallonetto), il 12-12 e il sorpasso del 13-12 sono tutti a firma di Taborelli. Pinerolo scappa sul 13-15 ma è ripreso dal 14-15 di Gabrieli e dal 15-15 di Angeloni che in diagonale realizzerà il 16-16, il 17-16 con un muro e fuori e il 18-16 ancora in diagonale. Timeout Pinerolo.  Al ritorno alle velleità il 19-17 è di Avenia che va ad incaricarsi della battuta. Il 20-17 è un muro di Gabrieli. Il 21-18 è una parallela di Angeloni. Qui come avvenuto nel primo set Vaccaro rileva Gabrieli per andare al servizio. La palermitana rimarrà in campo anche nei successivi scambi. Il 23-18 è un muro di Cosi. Invece, il 24-19 è dell’opposto Taborelli su muro e fuori. Poi tre punti in rapida esecuzione di Pinerolo che fanno accorciare il punteggio sul 24-22. Timeout Sigel voluto da coach Aiuto. Il 25-22 è di Angeloni con un attacco da seconda linea. Gioco, partita ed incontro.

(fonte: www.legavolleyfemminile.it)

 


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Mariella Ballatore