53480589_2664529526896679_356576955237138432_n.jpg
redazione10 marzo 20191min149

L’Acqua & Sapone Roma batte per 3-1 la Sigel Marsala. La  squadra di Micoli riesce a incamerare tre punti fondamentali per la lotta salvezza. Un successo voluto e ottenuto dalla Roma , anche se  i risultati dagli altri campi non aiutano la causa. Cutrofiano, infatti,  rimane a 6 punti di distanza, a 7 da Montecchio e Pinerolo. Ma la squadra romana vista contro le siciliane fa ben sperare e  per le prossime giornate, sarà fondamentale la prossima sul campo di Montecchio.

L’Acqua & Sapone Roma, nel primo set  contro la Sigel Marsala ha giocato in maniera attenta e precisa  e una fase break molto attenta. Dal 17-15 Percan e compagne hanno preso il largo e chiuso sull’1-0. Nel secondo le parti si sono invertite e da metà parziale Marsala ha spinto e chiuso. Roma si è ripresa nel terzo con grande attenzione e caparbietà, imprimendo un ritmo al servizio e in attacco. Ma la cosa più incredibile è avvenuta nel quarto set, un inspiegabile black out, subito in apertura 10-2 per Marsala, che si spinge avanti fino al 15-5. Poi tra le romane è scoccata la scintilla, il cambio repentino e la tendenza cambiata improvvisamente. Una grande rimonta culminata con il 24-21. Ci sono voluti quattro match point per chiudere. Lea Cvetnic migliore in campo con 22 palloni a terra, Valentina Caracci esordio in A2, centrale classe ‘97, ha siglato 9 punti.

(fonte: www.legavolleyfemminile.it )

53813242_2664347310248234_4711117749735129088_n.jpg
redazione10 marzo 20191min85

Al “Nino Lombardo Angotta”, gli azzurri del  Marsala 1912 hanno battuto per  2 a 1  il Partinicaudace.

Il primo tempo si era concluso a vantaggio netto per gli  azzurri , con 2 calci piazzati , che hanno determinato il risultato del  2-0; poi  il Partinicaudace  ha accorciato  le distanze  con 1 gol  nel secondo tempo, da un tiro  fuori area. Nel corso della partita si sono registrate varie ammonizioni per ambedue le squadre. Nel secondo tempo è stato espulso il n.9 Giuseppe Rinaudo del Partinicaudace per aver offeso il guardalinee.

 

DSC_2171_00021.jpg
redazione10 marzo 20193min66

Nel match valido per la 22esima giornata del campionato di serie C1 di calcio a cinque Il Marsala Futsal centra la sesta vittoria stagionale lontano da casa e lo fa sul sintetico di Alcamo imponendosi 2 a 4 su uno Sporting Alcamo decimato dalle squalifiche ma che ha, ugualmente, reso difficile la vita ai ragazzi di Mister Bruno. Gara non bella del Marsala Futsal che ha sprecato tanto in avanti e sofferto il forcing dei padroni di casa ma che alla fine, è riuscita a centrare una vittoria che è valso l’aggancio in classifica all’Atletico Campobello a quota 39.
Il derby contro lo Sporting Alcamo per il Marsala Futsal  non è mai stato un match semplice e, nonostante le assenze pesanti di Orlando, Cangelosi e Rescio per i padroni di casa, non lo è stato nemmeno questo. Il  primo tempo si è chiuso in parità sull’1 a 1 con il Marsala Futsal sprecone in avanti, in affanno in fase difensiva e salvato più volte dalla parate di La Grutta. Gli azzurri sono riusciti  a sbloccare il punteggio al 15esimo grazie a un’autorete di Stellino, il quale ha sorpreso il proprio portiere scaraventando in rete, dal limite dell’area, il pallone proveniente dalla sinistra.  I padroni di casa, con merito, sul finale di tempo hanno trovato il goal del pari a firma di Errera che ha risolto in mischia una lunga azione insistita della dai suoi compagni. Nella ripresa il Marsala ha fatto girare meglio il pallone e subito con Pizzo, al quinto e al sesto minuto è riuscito a portare il punteggio sul 3 a 1, bravo in entrambe le circostanze l’attaccante lilibetano nel farsi trovare libero sulla sinistra di battere l’ottimo portiere Cusenza, prima con un fendente al palo più lontano sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi con un tiro al volo ravvicinato che ha spedito in porta palla e portiere. Sul finale di match, al 59esimo, lo Sporting è riuscito ad andare in rete con Monticciolo, il quale ha realizzato un calcio di punizione in due in area marsalese, siglando il 3 a 2 che ha fatto correre un brivido lungo schiena degli azzurri ma sessanta secondi dopo, Farina ha realizzato un calcio di punizione dalla sinistra che ha fissato il punteggio sul definitivo 2 a 4. Oltre alla prestazione non brillante del Marsala Futsal l’altro aspetto negativo è stata l’ammonizione di Pizzo che sarà squalificato nella sfida di sabato prossimo in casa contro il Pantelleria.

Continua così il disperato sprint finale per aggiudicarsi il diritto di disputare la semifinale play off a quattro giornate dal termine della stagione regolare. Il Marsala nel corso di queste ultime giornate sarà impegnato in casa  contro Pantelleria – sabato prossimo – e Bagheria, due formazioni in piena ricerca di punti salvezza e in trasferta contro il CUS Palermo e Pro Nissa, rispettivamente secondi e prima in classifica, già matematicamente promossa in B. Un impresa sicuramente difficile ma non impossibile che necessita di tanta concentrazione e  dove oltre all’aspetto tecnico bisognerà mettere tanta convinzione e voglia per centrare questo obiettivo.


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Mariella Ballatore