Notizie Flash: 2/a edizione – L’economia (4)

13 Gennaio 20191min190

(AdnKronos) – Firenze. “Il distretto conciario toscano di Santa Croce sull’Arno, protagonista della fiera ‘Emozione Pelle’, sbarca nel fashion internazionale. I conciatori toscani sono storicamente quelli che forniscono i pellami ai brand più esigenti: solo se un pellame è di massima qualità, non solo in termini di prodotto, ma in termini complessivi (come e dove è stato lavorato, con quali processi, usando quali materiali etc.), i maggiori brand lo comprano, per poi farne prodotti su cui mettere il loro marchio e ‘spendere-vendersi come loro’ quella qualità complessiva”. E’ quanto sostiene l’Associazione conciatori pelle Toscana. Il distretto conciario di Santa Croce sull’Arno “sta a monte di tutta la filiera del fashion e non c’è una solo boutique della moda nel mondo, dove non ci siano capi con pelle conciata in questo posto dell’Italia (meno di 100.000 abitanti in un raggio di 10 km) tra Firenze e Pisa”. “E’ un made in Italy – sottolinea – anche nella conoscenza: know-how italiano per i locali impianti industriali e per il sistema di depurazione centralizzato che serve la maggior parte delle aziende conciarie. Sistema fondamentale, perché la concia è potenzialmente impattante. Se non avessero investito per mantenere l’equilibrio impresa-ecosistema, probabilmente molte aziende avrebbero dovuto chiudere, con pregiudizio per l’ambiente. E, infatti, analoghi distretti, nel mondo e anche in Italia, sono stati progressivamente ridimensionati e-o hanno avuto problematiche in merito”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate