Padova: cent’anni di fiera, gran festa dal 31 maggio

7 Maggio 20191min430

Padova, 7 mag. (AdnKronos) – Il 10 giugno di cent’anni fa – era il 1919 e da soli 7 mesi era finita la prima guerra mondiale – Padova inaugurava la Fiera di Campioni, la prima Campionaria in Italia, coraggiosa avventura che segnava il desiderio di rilanciare l’economia lasciandosi alle spalle orrori e distruzioni. Cent’anni dopo, dal 31 maggio al 9 giugno la nuova Fiera di Padova tornata italiana dopo la parentesi francese e nuovamente nelle mani degli storici proprietari – Comune, Provincia e Camera di Commercio di Padova – propone la Campionaria numero 100, un grande evento con 100.000 mq, 1.000 espositori internazionali, 100 ore di spettacoli, 10 padiglioni e una rievocazione storica delle origini con uno sguardo proiettato sul futuro.

La volontà di ripresa c’è tutta, un importante impegno economico è stato avviato assieme all’investimento promozionale e le aziende più rappresentative dei settori espositivi credono fermamente nel rilancio, al punto da non voler mancare l’appuntamento.

Caratteristica peculiare della Fiera numero 100, oltre alla voglia di rilancio, è la presenza in ogni padiglione di un’isola centrale che richiama le origini del settore ospitato. Molti gli elementi di richiamo per il pubblico che, dalle ore 16,30 a mezzanotte nei giorni feriali, e dalle 10 a mezzanotte nei week-end, avrà l’ingresso libero al quartiere fieristico, con il pomeriggio di venerdì 31 maggio in più rispetto alle precedenti edizioni, per un primo assaggio e per il concerto serale di apertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Dicono di noi

Tutti gli aggiornamenti sul nostro territorio e molto altro…


Contattaci

Seguici su facebook

Contrada San Silvestro, 452 – 91025 Marsala (TP)

0923 19 86 890

© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Giampino Pamela Rita