Giustizia: Costa (Fi), ‘da maggioranza solo porte in faccia a nostre proposte’

24 Giugno 20201min0

Roma, 24 giu. (Adnkronos) – “Dalla maggioranza, sulla giustizia, solo porte in faccia a Forza Italia. Sul decreto intercettazioni l’ennesima questione di fiducia e l’ennesimo no alle proposte costruttive che abbiamo apportato. Ci dicono no su tutto; per loro, la nostra collaborazione deve essere unilaterale”. Lo afferma in una nota Enrico Costa, deputato di Forza Italia e responsabile Giustizia del movimento azzurro.

“Alcuni esempi di porte in faccia? Hanno detto no intercettazioni, no sul sorteggio per il Csm, no alla riforma costituzionale del Csm, no sulla prescrizione, no alla separazione delle carriere, no alla proposta Zanettin sui magistrati in politica, no a sanzionare chi arresta ingiustamente un innocente, no a rifondere le spese processuali a chi è assolto, no alla norma transitoria sul 4bis dell’ordinamento penitenziario (ci ha pensato la Corte Costituzionale a darci ragione), no a riformare l’abuso d’ufficio, no a riformare l’obbrobrio del traffico d’influenze, no a impedire la pubblicazione integrale delle ordinanze cautelari zeppe di intercettazioni irrilevanti, no a coinvolgerci nella riforma del processo penale (se la suonano e se la cantano). Il premier Conte ed il Pd auspicano il dialogo con l’opposizione? Bonafede e gli esponenti del Pd che si occupano di giustizia stanno creando le condizioni migliori affinché questo si sviluppi nel migliore dei modi…”, conclude Costa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate