Marsala, rassegna “Autori e Territori”: ospite del 2° appuntamento Marilena Renda poeta e traduttrice di origini gibellinesi

3 Agosto 20202min0

 

In scena la poesia italiana per il secondo appuntamento della rassegna Autori & Territori, curata da Francesco Vinci e promossa dall’agenzia “Communico” di Renato Polizzi, con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Marsala. Il  31 luglio, al Convento del Carmine dalle ore 19, si è svolto un reading di Marilena Renda, poeta e traduttrice di origini gibellinesi, che ha letto testi da “Ruggine”, poema corale ispirato al terremoto del Belice del ’68, finalista al Premio Delfini nel 2009 e al Premio Carducci nel 2013, e dal suo nuovo libro inedito “Fate morgane”: un viaggio in versi, tra diario e memoria, nella Sicilia dei nostri giorni.
Le letture sono state introdotte dallo stesso  Francesco Vinci, con gli intermezzi musicali del violoncellista trapanese Vincenzo Mocata, allievo di Giovanni Sollima e membro dell’Orchestra “Ars Cantus” di Varese, che nell’agosto del 2012 si era esibito nella Chiesa dell’Itriella, in occasione di una analoga performance di poesia dal titolo “La poesia fa male”, promossa dal Baluardo Velasco.
Marilena Renda, classe 1976, ha vissuto a Palermo, Roma e Milano. Ha tradotto diversi libri dall’inglese e dal francese. Vive a Bologna, dove insegna inglese. Tra i suoi libri: Bassani, Giorgio. Un ebreo italiano (Gaffi 2010), Ruggine (dot.com press – Le voci della luna 2012), Arrenditi Dorothy (L’orma 2015), La sottrazione (Transeuropa 2015), Regali ai fantasmi (Mesogea 2017). Collabora, tra l’altro, a Doppiozero e Alfabeta2.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate