I volti di Falcone e Borsellino sulle monete da 2 euro: l’omaggio a trent’anni dalla strage

4 Gennaio 20221min0
163210989-0f728843-68a4-45e4-a855-b561f3314f7a

Il Poligrafico dello Stato conierà 3 milioni di monete da 2 euro, per un valore complessivo di 6 milioni di euro, raffiguranti i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i due magistrati che vennero uccisi trenta anni fa (1992) dalla mafia nelle stragi di Capaci e di Via D’Amelio assieme agli uomini e alle donne della  scorta. A stabilirlo un decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze.  Sulla faccia della moneta sarà incisa la nota fotografia scattata da Tony Gentile in cui Falcone e Borsellino sono ritratti insieme mentre sorridono, pochi mesi prima della loro morte. Lo scatto, infatti, risale al 27 marzo 1992: i due magistrati si trovavano in un evento pubblico, al palazzo Trinacria di Palermo, nel rione della Kalsa, per la presentazione della candidatura alla Camera dei deputati del collega Giuseppe Ayala. Sulla moneta, a opera di Valerio De Seta, si ritroverà in alto, ad arco, la scritta “FALCONE – BORSELLINO”; sotto, le date “1992 2022”, rispettivamente anno della scomparsa dei magistrati e anno di emissione della moneta, tra le quali è inserito l’acronimo della Repubblica italiana “RI”; a destra “R”, identificativo della Zecca di Roma; a sinistra, “VdS”, sigla dell’autore Valerio de Seta; nel giro, le dodici stelle dell’Unione europea.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate