Palermo, tona in carcere il boss Giuseppe Guttadauro

13 Giugno 20221min870
MAFIA: IL BOSS GIUSEPPE GUTTADAURO

All’alba di oggi i Carabinieri del ROS, con il supporto dei militari del Comando Provinciale di Palermo, hanno dato esecuzione all’ordinanza di aggravamento con applicazione della misura cautelare della custodia in carcere a carico di GUTTADAURO Giuseppe, medico chirurgo, già in servizio all’ospedale Civico di Palermo.

Il 12 febbraio u.s., a conclusione di un’attività investigativa condotta dal Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri e coordinata dal Procuratore Aggiunto dr. Paolo Guido e dai Sostituti Procuratori dr.ssa Francesca Mazzocco e dr. Bruno Brucoli, GUTTADAURO era stato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare poiché gravemente indiziato, come riportato nel provvedimento, di “aver fatto parte, con funzioni strategiche, dell’associazione mafiosa denominata “cosa nostra” e segnatamente della famiglia di Roccella”. Tra i destinatari di quell’ordinanza, anche il figlio, Mario Carlo, indiziato di aver cooperato con il padre alle attività illecite della citata “famiglia”.

In quella circostanza, tuttavia, in considerazione dell’età over 70 e dell’assenza, a quella data, di eccezionali ragioni cautelari, GUTTADAURO Giuseppe era stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Dalle indagini successivamente svolte sono emersi, tuttavia, elementi che hanno consentito di ipotizzare:

  • plurime violazioni agli obblighi di non comunicare con persone diverse da quelle che con lui coabitano impostigli con il provvedimento cautelare;
  • la ricerca di canali di comunicazione riservati per interloquire con terzi, compreso il ricorso ad applicazioni a suo dire non intercettabili,

e sulla base dei quali l’Ufficio di Procura ha richiesto ed ottenuto dal GIP la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella più afflittiva della custodia in carcere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate