VIDEO-«Azione X – OdV» e giustizia riparativa. Otto ragazzi hanno concluso la “messa alla prova”

1 Dicembre 20233min0
I ragazzi del progetto con operatori, tutor e volontari - small

Si è concluso, presso la sede di via Petrella a Trapani, il progetto “Start up e sviluppo sostenibile” con l’iniziativa «Aperitivo solidale – Facciamo due chiacchere». Un’attività coordinata dall’organizzazione di volontariato Azione X, presieduta e animata dalla dott.ssa Rosaria Bonfiglio, e cofinanziata dal Centro di Giustizia Minorile di Palermo – e Ussm sezione staccata di Trapani con la dott.ssa Sonia Fonte. “Start Up e sviluppo sostenibile” è stato un progetto di giustizia riparativa rivolto ai ragazzi e ragazze attraverso percorsi rieducativi. Con l’ausilio di una presentazione grafica i giovani utenti, hanno proposto delle idee di startup per un’impresa sostenibile, in un clima disteso e conviviale, come se si fosse, tra amici, in un locale pubblico. Dieci i ragazzi inseriti nel progetto, di età compresa dai 16 ai 24 anni, sottoposti a misure penali di comunità e alla messa alla prova. Su dieci solo due giovani hanno interrotto il percorso. Si tratta di ragazzi, con alle spalle reati di lieve entità, condotti da volontari ed esperti in un percorso educativo di cultura imprenditoriale basata su creatività, innovazione, impatto e inclusione sociale. La metodologia è stata quella della risoluzione dei problemi, dell’imparare facendo, dell’imparare attraverso la collaborazione con l’affiancamento di tutori che li hanno indirizzati alla presa di coscienza e consapevolezza di sé. Fase, quest’ultima, coordinata dalla pedagogista e counselor Patrizia Barbera, nel corso della quale i ragazzi hanno potuto confrontarsi senza giudicarsi scoprendo che le difficoltà di uno sono le difficoltà di tutti e creando un clima di collaborazione e sostegno reciproci. Tre i laboratori attivati: 1) digitale/informatico: per un uso responsabile, consapevole delle nuove tecnologie (esperto Gianleandro Catania); 2) agricolo/giardinaggio: l’educazione ambientale come consapevolezza e cittadinanza attiva attraverso la rivalutazione del patrimonio storico, paesaggistico, ambientale (tutor Pietro Manzo); 3) salute e benessere attraverso la cucina: cultura e cibo del nostro territorio. È stato curato anche l’aspetto tecnico organizzativo per la realizzazione di eventi (con i costi, ricavi, marketing e pubblicità – tutor Antonella Miceli). Al progetto, svoltosi sotto la supervisione dell’Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni, hanno aderito anche altre associazioni del terzo settore e del Privato Sociale, presenti sul territorio ericino e trapanese: CeSVOP, Inner Wheel, Circolo del Tennis di Trapani. Alla serata di conclusiva del progetto è stata presente, tra gli altri, Sonia Fonte responsabile dell’Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni – sezione staccata di Trapani, oltre a numerose socie dell’Inner Wheel e volontari del Cesvop. Collaborazioni attive sono state quelle di: Agenzia formativa per la Certificazione Eipass; CIPA-TP per la certificazione agroforestale; Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Trapani; le assistenti sociali volontarie Stefania Angelico e Alessandra Martinico; il Circolo del Tennis Trapani; l’azienda agricola di Vito Balsamo. «Azione X – OdV», di cui è fondatrice e rappresentante legale Rosaria Bonfiglio, è un’associazione di volontariato da anni impegnata in percorsi educativi e rieducativi per giovani e recentemente, tra le tante altre attività, ha coordinato un corso per tutori volontari per minori stranieri non accompagnati. Clicca qui per le interviste.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate