Cultura: Bolle, incentivare privati, su donazioni totale detrazione tasse

18 Dicembre 20181min900

Milano, 18 dic. (AdnKronos) – Detrarre integralmente le tasse per le donazioni a favore della cultura. E’ la formula che, insieme a bonus e a una maggiore iniziativa privata, potrebbe far rinascere il patrimonio artistico italiano e rendere vera l’idea che la bellezza salverà il mondo. E’ quanto sostiene l’étoile Roberto Bolle, intervistato dall’Adnkronos.

“Sicuramente sono per più bonus per la cultura, ma secondo me quello che è importante è trovare degli incentivi per defiscalizzare quelli che sono i contributi che i privati possono dare, è una formula che funziona molto bene nel mondo anglosassone e negli Stati Uniti dove i teatri non hanno aiuti dallo Stato, ma le leggi consentono di togliere dalle tasse tutto quello che tu dai alla cultura, incentivando così grandi donazione”, spiega il ballerino.

“Nel sistema italiano è ottimo l’abbinamento pubblico-privato, però bisogna incentivare ancora di più il privato. Tutti, anche il singolo cittadino, devono essere invogliate a fare investimenti culturali”. Nei principali musei, “ad esempio al MoMA a New York, nella brochure che ti danno all’ingresso tra le prime voci c’è la tessera annuale e c’è scritto ‘si può detrarre dalle tasse’ e tu sai che quei soldi di detrai completamente a fine anno. Questo è molto importante, con questo tipo di iniziative non ci sono solo le grandi donazioni, ma anche i piccoli, i singoli che aiutano la cultura”, conclude Bolle.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate