latr321 Aprile 20191min8

Padova, apr.(AdnKronos) – “Il 25 aprile non è ‘una festa dell’Anpi’, anche se l’Anpi la sente particolarmente. E’ la Festa della nostra Italia, democratica e repubblicana e, come tale, deve essere la festa sentita da tutti, quella che celebra gli eventi che hanno assicurato pace, uguaglianza, riconoscimento dei diritti agli italiani tutti”. A sottolinearlo all’Adnkronos è la presidente dell’Anpi di Padova, Floriana Rizzetto.

“E’ vero che non tutto quello che dice la Costituzione, nata proprio ad opera di coloro che lottarono contro la dittatura fascista, è stato realizzato, ma il testo della Carta parla chiaro: l’Italia è un paese che garantisce uguaglianza, diritti, solidarietà. Tutto questo è strettamente collegato con il divieto di ricostituzione del partito fascista – ribadisce – Perciò l’Italia è antifascista per costituzione. Pare ora invece che dire questo sia una cosa di parte, sostenuta solo da quelli che vengono definiti ‘di sinistra’”.

latr321 Aprile 20191min9

(AdnKronos) – “Così capita che si proibisca all’Anpi di parlare il 25 aprile, perché ritenuta ‘di parte’; si dice che elogiare il fascismo, andare in giro con camicia nera e simboli fascisti e fare il saluto romano è espressione di libertà di opinione, si continua a propagandare la storiella dei meriti del fascismo ‘quando i treni andavano in orario’ (mah! ci sono prove?) o altre bufale tipo i meriti del sistema previdenziale, in realtà inaugurato prima del fascismo”, avverte la presidente dell’Anpi di Padova.

latr321 Aprile 20191min11

(AdnKronos) – “Poi vi è il riemergere di comportamenti intolleranti, di odio per il diverso, razzismo, omofobia, che degenerano anche in manifestazioni violente. Sembra che la democrazia, per cui tanto si è lottato sia un pessimo governo e si ritorna al mito dell’uomo forte. Questo anche perché di fatto la maggior parte degli italiani non conosce la storia, non legge e crede quanto contrabbandato nei social. Del resto l’esempio è spesso venuto da chi ci governa”, stigmatizza Rizzetto.

“Per noi dell’Anpi invece, Anpi che afferma con decisione la propria autonomia dai partiti, il 25 aprile è la festa della patria e di tutti gli italiani; grave non sentirla tale e ritenere che chi lo fa lo faccia in nome di visioni e posizioni politiche; difendere la Costituzione sarebbe di parte?”, conclude Floriana Rizzetto.

latr321 Aprile 20191min14

Roma, 21 apr. (AdnKronos) – Raid aerei dell’aviazione del generale Khalifa Haftar sarebbero stati compiuti la scorsa notte su Tripoli e nei dintorni. A riferirlo su twitter è ‘Lybia Observer’ evidenziando che i raid “hanno causato panico tra gli abitanti” ma che al momento non sono stati riscontrate vittime.

L’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha aggiornato a 227 morti e 1.128 feriti il bilancio delle vittime dell’offensiva, iniziata due settimane fa. Tra i civili che sono morti, denuncia l’Oms, “ci sono bambini, donne e operatori sanitari”. A questi si aggiungono più di 30.000 sfollati dai combattimenti, sempre secondo l’organizzazione. “L’Oms ei suoi partner stanno lavorando per garantire che le persone che sono state costrette a lasciare le loro case abbiano accesso alle cure mediche”, ha detto l’agenzia delle Nazioni Unite in una nota.

latr321 Aprile 20191min18

Ancona, 21 apr. (AdnKronos) – Ha tentato di rubare un’auto civetta della Polizia ferroviaria di Pescara ma è stato sorpreso e arrestato. F.P., pluripregiudicato trentacinquenne della provincia di Barletta-Andria-Trani, è stato arrestato in flagranza di reato la notte scorsa. L’accusa nei suoi confronti è tentato furto. I poliziotti, che erano da poco rientrati da un servizio di pattuglia disposto nel quadro del potenziamento delle attività preventive per le festività pasquali, lo hanno sorpreso vicino all’auto in sosta nell’area riservata ai mezzi di Polizia.

Dopo avere osservato a lungo il mezzo, evidentemente senza riconoscerlo, l’uomo ha prima provato a scardinare con le mani la portiera lato passeggero, senza riuscirci, e subito dopo ha forzato lo specchietto retrovisore esterno per infilare il braccio e aprire lo sportello dall’esterno. Gli agenti, che lo stavano osservando anche dalle telecamere di videosorveglianza, lo hanno quindi bloccato e arrestato. Il 35enne è stato trasferito nella locale Casa Circondariale.


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Mariella Ballatore