Notizie Flash: 2/a edizione – L’economia (8)

7 Gennaio 20191min220

(AdnKronos) – Torino. “Abbiamo già aderito alla manifestazione del 10 novembre e anche stavolta rivolgiamo un appello alla parte migliore del Paese, ai lavoratori e a quelli che non intendono rassegnarsi alla decrescita infelice a manifestare pubblicamente la nostra ferma volontà di tutti quelli che hanno a cuore l’ammodernamento delle infrastrutture del Paese”. Cosi’ Roberto Di Maulo segretario generale della Fismic invitando “tutte le persone in buona fede”, militanti, iscritti, giovani e pensionati a scendere in piazza sabato a Torino al fianco del Comitato ‘Si Tav’. “Il ministro Toninelli continua a giocare al rinvio e a una sconosciuta analisi costi-benefici che non tiene in nessun conto la volontà del Paese di procedere a investimenti che siano in grado di fare competere la nostra economia con quelle concorrenti – aggiunge Di Maulo – e questa continua ambiguità e giochi al rinvio del Governo su una materia decisiva per il rilancio dell’occupazione, come sono le infrastrutture nodali, fa correre al nostro Paese il rischio della marginalizzazione” “In particolare – prosegue Di Maulo – saranno intollerabili ulteriori ritardi sulla ripresa dei cantieri in Val di Susa per la Torino Lione, perché questa ripresa significherebbe quasi 50mila posti di lavoro in più, secondo una stima di Confindustria, e il blocco farà perdere invece il lavoro a 800 persone, 800 milioni di fondi europei da restituire alla Ue e un’ipoteca di ulteriori 4 miliardi sul bilancio pubblico. Infine, anche dal punto di vista ambientale il continuo ricorso al trasporto su gomma invece che su rotaia non migliorerà certo l’ambiante in valle e nel territorio circostante”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate