Notizie Flash: 2/a edizione – L’economia (4)

14 Luglio 20181min140

(AdnKronos) – Roma. A Milano e nel milanese non ci sono mai state così tante gelaterie artigianali. Nel 2017, rispetto all’anno precedente, sono cresciute del 9 per cento, soprattutto in città, dove oggi si contano 129 imprese artigiane. Cifra destinata a salire nel corso del 2018. I dati sono stati elaborati dall’Ufficio Studi Unione Artigiani. “E’ un trend che stiamo osservando negli ultimi due, tre anni”, spiega il segretario generale Marco Accornero, che interpreta così il fenomeno: “C’è una riscoperta del gelato artigianale legata al fatto che Milano sta crescendo come città turistica e i turisti stranieri, che lo apprezzano molto come simbolo del Made in Italy, portano una maggiore domanda”. In più, considerato un cibo ‘fresco’, “cavalca la tendenza di quanti vogliono mangiare cibi salutari e non confezionati”. Il gelato, “è considerato un cibo sano, a volte anche sostitutivo del pasto”. Non è un caso che il gelato ‘vegano’, senza latte, sia una delle mode più apprezzate in città e hinterland. L’Italia, ricorda l’Unione Artigiani, ha il primato europeo con 650 milioni di litri prodotti all’anno, in crescita del 3% tra 2016 e 2017. La produzione è nettamente superiore a quella tedesca, dove se ne producono 500 mln, ai 450 mln francesi, ai 300 mln spagnoli e i 260 polacchi. Qual è il gusto che va per la maggiore? L’intramontabile cioccolato, che supera il 30% delle preferenze, appare sempre inattaccabile, e trova nel fondente al 70% una specialità artigiana particolarmente apprezzata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 217/2020 – Registrata presso il Tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Cristina Agate