latr321 Aprile 20191min18

Ancona, 21 apr. (AdnKronos) – Ha tentato di rubare un’auto civetta della Polizia ferroviaria di Pescara ma è stato sorpreso e arrestato. F.P., pluripregiudicato trentacinquenne della provincia di Barletta-Andria-Trani, è stato arrestato in flagranza di reato la notte scorsa. L’accusa nei suoi confronti è tentato furto. I poliziotti, che erano da poco rientrati da un servizio di pattuglia disposto nel quadro del potenziamento delle attività preventive per le festività pasquali, lo hanno sorpreso vicino all’auto in sosta nell’area riservata ai mezzi di Polizia.

Dopo avere osservato a lungo il mezzo, evidentemente senza riconoscerlo, l’uomo ha prima provato a scardinare con le mani la portiera lato passeggero, senza riuscirci, e subito dopo ha forzato lo specchietto retrovisore esterno per infilare il braccio e aprire lo sportello dall’esterno. Gli agenti, che lo stavano osservando anche dalle telecamere di videosorveglianza, lo hanno quindi bloccato e arrestato. Il 35enne è stato trasferito nella locale Casa Circondariale.

latr321 Aprile 20191min13

Matera, 21 apr. (AdnKronos) – In un controllo antidroga dei Carabinieri in un circolo privato di Ferrandina, in provincia di Matera, un 27enne incensurato è stato arrestato poiché sorpreso in possesso di sostanze stupefacenti. I militari, con il supporto di un’unità cinofila, hanno deciso di effettuare una perquisizione poiché di recente l’attività del locale nel centro storico aveva destato sospetti.

Grazie al fiuto del cane antidroga ‘Gnom’, del nucleo cinofilo di Tito, nelle tasche del 27enne sono stati trovati quattro grammi e mezzo di eroina, suddivisa in quattro dosi pronte per essere spacciate. All’interno del locale, inoltre, sono state sequestrate altre quattro dosi di cocaina, per circa quattro grammi, e due grammi di hashish che sono stati trovati in una scatola di cartone nascosta dietro il bancone frigo del bar.

latr321 Aprile 20191min12

Castera, 21 apr. (Adnkronos) – Cinque persone sono rimaste ferite in un rocambolesco incidente avvenuto nella notte sull’autostrada A1 Roma-Napoli.  Nello schianto sono rimasti coinvolti un autobus ed un camper. Il sinistro stradale si è verificato al km 707 della corsia nord, territorio di Teano (Caserta).

Secondo la ricostruzione della polizia stradale, intervenuta sul posto, sembra che a causa di una manovra azzardata c’è stato uno scontro frontale tra il pullman ed il camper che a seguito dell’urto è finito in una scarpata che costeggia la carreggiata. All’interno del camper era presente anche un cane recuperato dai vigili del fuoco di Teano al di fuori del veicolo a causa dell’impatto.

latr321 Aprile 20191min9

Genova, 21 apr. (AdnKronos) – Ha colpito il padre 91enne più volte alla testa con un martello e poi si è lanciato dal balcone. L’anziano, trovato in condizioni disperate dal 118, è morto dopo l’arrivo in ospedale mentre il figlio, 51 anni, è ricoverato con diverse fratture all’ospedale San Martino di Genova. E’ accaduto la notte scorsa intorno alle 4 nel quartiere Molassana di Genova.

Il 51enne, che si è lanciato dal terzo piano, è stato trovato a terra in strada in via Salvo D’Acquisto e soccorso dal 118. Quando gli agenti delle Volanti della polizia sono entrati in casa hanno visto l’anziano in gravissime condizioni. Da una prima ricostruzione sembra che il 51enne, che sarà arrestato per omicidio, soffrisse di depressione.

latr321 Aprile 20191min10

Roma, 21 apr. (AdnKronos) – “Non permettere lo sbarco non è una soluzione”. Ad affermarlo in un’intervista a ‘Il Messaggero’ è il Commissario Ue per i migranti, Dimitris Avramopoulos riferendosi alla linea italiana dei porti chiusi a ong e imbarcazioni di migranti e a proposito della nave Alan Kurdi. “Su questo punto – sottolinea – vorrei essere molto chiaro. Lo sbarco è regolato dal diritto internazionale e le leggi variano a secondo del territorio e dello Stato a cui appartiene la nave soccorritrice. Quando le operazioni di ricerca e salvataggio si svolgono nelle acque territoriali di uno Stato membro, lo sbarco deve aver luogo, appunto, in uno Stato membro”.

La politica migratoria dell’Ue, aggiunge, “non riguarda la deterrenza: si tratta di garantire coloro che necessitano di protezione e di ridurre allo stesso tempo i flussi irregolari e proteggendo meglio le nostre frontiere esterne. Non permettere lo sbarco non è una soluzione”.

Il recente caso con la nave dell’Ong Alan Kurdi, sottolinea il Commissario Ue, “mostra quanto siano necessarie soluzioni strutturali sostenibili, per garantire che lo sbarco delle persone soccorse possa avvenire rapidamente e in sicurezza”. Anche se il fatto che si sia trovata una soluzione “ci fa sentire più sollevati, questo ultimo caso dimostra ancora una volta che l’Unione europea non può continuare a fare affidamento su queste soluzioni ad hoc”, conclude.


© Copyright by Eslife Innovation S.r.l.s. All rights reserved. – P.IVA 02667580811 | Testata numero 210 del 18 gennaio 2018 – Registrata presso il tribunale di Marsala | Direttore responsabile: Mariella Ballatore